Asilo, scatta l’indagine per la sicurezza antisismica

Happiness group children with their hands up

Sicurezza antisismica: il Comune di San Pietro Mussolino è al lavoro per mettere a punto un piano di interventi nel territorio al fine di garantire il massimo grado di resistenza sismica agli edifici pubblici, le scuole in particolare. In questa direzione, il primo passo sarà quello di verificare lo stato di forma degli attuali stabili, al fine di andare a correggere le criticità che dovessero essere riscontrate. Nelle scorse settimane l’Amministrazione ha ottenuto dal governo un contributo per muovere una prima fase di analisi sull’asilo di via don Giovanni Cosaro: l’edificio, risalente agli anni ‘70, sarà sottoposto a prove di carico, di resistenza e di valutazione dello stato di salute dei materiali. Una volta effettuata la verifica, l’Amministrazione potrà procedere con una stima degli interventi necessari da realizzare per ottenere garanzia del massimo grado di sicurezza dell’edificio, e quindi procedere con la richiesta di finanziamento per l’eventuale riqualificazione.

La verifica tecnica è di fondamentale importanza per agevolare l’iter burocratico per l’ottenimento dei finanziamenti: ad oggi si calcola che a livello nazionale sia inferiore al 15% la percentuale di edifici scolastici – esclusi quelli di nuova generazione – sottoposti a interventi per la riqualificazione antisismica.

“La sicurezza dei nostri bambini – spiega il sindaco Gabriele Tasso – è certamente di aspetto prioritario e l’efficienza dell’Assessorato ai Lavori Pubblici nella figura dell’Assessore Adriano Bacco ha portato ad ottenere questo contributo ministeriale per dare il via all’iter di verifica”.

Comune di San Pietro Mussolino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *