San Pietro e altri 11 comuni fuori dall’Anci

IMG_3079

È un forte coro di protesta contro l’Anci quello che si leva dall’Ovest Vicentino. San Pietro Mussolino e altri 11 Comuni – Arzignano, Brendola, Montecchio Maggiore, Trissino, Grancona, Castelgomberto, Montebello Vicentino, Lonigo, Creazzo, Nogarole Vicentino e Gambellara – hanno infatti deciso di recedere dall’’Associazione Nazionale Comuni dei Comuni Italiani, e quindi dal 1° gennaio 2016 non ne faranno più parte.

La decisione, che segue analoghe prese di posizione assunte in precedenza dai Comuni di Crespadoro e di Altissimo, è stata comunicata oggi dai sindaci in occasione di una conferenza stampa indetta in Municipio a Montecchio Maggiore.

Le decisione arriva a interpretare un sentimento ormai avvertito e condiviso dalla maggior parte delle autonomie locali dell’Ovest Vicentino, di forte perplessità sull’operato dell’ANCI.

“Anci – spiega il sindaco di San Pietro Gabriele Tasso – dovrebbe rappresentare cittadini e sindaci ai tavoli del Governo. Nel momento in cui l’associazione diventa un burattino nelle mani del governo non ha più senso continuare a contribuire. Nel momento in cui si dovesse tornare ad esercitare le funzioni veritiere, ovvero di instaurare un dibattito costruttivo, siamo pronti a rientrare”.

IMG_3076

Comune di San Pietro Mussolino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *